9 maggio 2014

Le prime del 9 maggio: Mastram

Con l'eccezione del citatissimo Kanti Shah, sappiamo poco o nulla della produzione softcore indiana, sia cinematografica che editoriale. Ultimamente, però, l'argomento - molto in voga negli anni ottanta - ha stuzzicato l'interesse di alcuni registi (v. The dirty picture e Miss Lovely). E' ora la volta di Mastram, diretto dall'esordiente Akhilesh Jaiswal (già sceneggiatore di Gangs of Wasseypur). La pellicola, presentata al Mumbai Film Festival 2013, è la biografia fittizia di Mastram, scrittore di culto di narrativa softcore in lingua hindi. In realtà pare che il celebre Mastram non sia mai esistito, o meglio, che dietro questo pseudonimo si celassero diversi autori sconosciuti. Trailer. Vi riproponiamo  il video del brano Achko Machko, composto e interpretato da Yo Yo Honey Singh, incluso nella colonna sonora. Vi ricordiamo inoltre gli articoli The Mastram effect: Erotica comes of age in Indian cinema e Mastram is not a porn flick.