4 marzo 2012

Bollywood al Carnevale di Venezia 2012

In occasione della terza edizione del Carnevale dei ragazzi della Biennale, a Venezia il 18 febbraio 2012 hanno avuto luogo due seminari di danza bollywoodiana guidati dal coreografo indiano Terence Lewis. Per saperne di più: clicca qui. Inoltre il 25 febbraio al Teatro Piccolo Arsenale di Venezia è andato in scena lo spettacolo The last breath of Carnival, con protagonista lo stesso Lewis (clicca qui). Vi presentiamo un video a commento delle lezioni di danza impartite ai ragazzi dal coreografo.

Irrfan Khan è in Twitter

Ancora non ci sembra vero: Irrfan Khan, uno dei più talentuosi e affascinanti attori del cinema indiano, ha finalmente inaugurato il suo profilo personale in Twitter. O almeno così ci ha confermato Joginder Tuteja, giornalista di Bollywood Hungama, da noi contattato in proposito. Ragazze: pronte a dare un caloroso benvenuto ad Irrfan?

On Tagore - Amit Chaudhuri

Recensione del saggio On Tagore - Reading the poet today di Amit Chaudhuri edito da Penguin Books India. Hindustan Times

The Butterfly Generation: recensione di Hindustan Times

Grazie a Metropoli d'Asia, vi avevamo segnalato la recensione di The Butterfly Generation di Palash Krishna Mehrotra pubblicata da Outlook India (clicca qui). E' la volta ora della recensione di Hindustan Times. Il volume ci intriga sempre più...

Vidya Balan: intervista - The Times of India, 05.03.2012

In virtù del fuso orario, in India è già il 5 marzo. Vi segnaliamo l'intervista concessa da Vidya Balan a The Times of India pubblicata... domani. Ecco quanto dichiara l'attrice riguardo ai personaggi femminili: 'I feel very fortunate to be in Indian cinema at this time. Women are now being humanized. So far, we have either been glorified or demeaned. Now they are less judgmental about women in cinema and a lot of that credit goes to the director'.

Kerala, lo Stato indiano che preferisce Marx a Gandhi

Anna Mazzone il 20 febbraio 2012 ha pubblicato nel sito di Panorama un interessante articolo dedicato al Kerala.

Kepher e l'India

Il quarto albo di Kepher, la miniserie fantascientifica a fumetti di Roberto Cardinale e Stefano Nocilli pubblicata da Star Comics, è ambientato in India. Recensione di Comicsblog.it.

Irrfan Khan: intervista - Box Office India, 20.02.2012

Impossibile in questi giorni ignorare Irrfan Khan. Fra le numerose interviste pubblicate in rete nelle ultime settimane, vi segnaliamo quella raccolta da Box Office India.

The pulsing world of Nitin Sawhney

Con colpevole ritardo vi segnaliamo questo lungo, magnifico articolo pubblicato il 20 febbraio 2012 da Rolling Stone India dedicato al talentuoso musicista Nitin Sawhney. Il pezzo ripercorre la carriera di Nitin, include alcune sue dichiarazioni raccolte nel corso del primo recente tour dell'artista in India, ci ricorda che Sawhney sta componendo la colonna sonora di uno dei film più attesi - l'adattamento cinematografico tratto da Deepa Mehta dal capolavoro di Salman Rushdie I figli della mezzanotte -, e, in tema di gossip, ci conferma che l'attrice Lara Dutta è cugina di Nitin.

Comic Con 2012: un bilancio

A chiusura della manifestazione Comic Con, il 20 febbraio 2012 Hindustan Times ha pubblicato un bilancio: le opere indiane a fumetti diventano graficamente sempre più dark, i contenuti sono più realistici, ed il pubblico a cui si rivolgono è più adulto.

Onir e il cinema indipendente

Il regista Onir (I am) ha pubblicato qualche settimana fa nel sito DearCinema un interessante testo nel quale analizza le difficoltà in India per un regista indipendente non solo nel realizzare una pellicola ma anche nel distribuirla, ed avanza una proposta rivoluzionaria: il costo del biglietto di un film dovrebbe essere proporzionale al capitale investito nella produzione.

Tigmanshu Dhulia: intervista - Box Office India, 20.02.2012

Malgrado lo scarso sostegno promozionale e il numero limitato di pellicole distribuite, Paan Singh Tomar si sta rivelando un successo, grazie al soggetto inedito, alla performance di Irrfan Khan, alla regia di Tigmanshu Dhulia, al potere del passaparola, all'entusiasmo dimostrato da diverse personalità dell'industria cinematografica di Mumbai. Anurag Kashyap in Twitter è il più scatenato. Azzeccatissimo uno dei suoi commenti: se Ekta Kapoor si fosse occupata del marketing del film, PST sarebbe diventato un blockbuster (ci delizia il fatto che un numero sempre maggiore di uomini riconosca la bravura della mitica Ekta). Amitabh Bachchan ha dedicato parecchi tweet alla pellicola di Dhulia. Taran Adarsh, giornalista di Bollywood Hungama, ha dichiarato che raramente si registra un incremento del 70% nelle presenze in sala dal venerdì al sabato, incremento da lui giudicato fenomenale. Celebriamo anche noi il successo di PST segnalandovi questa intervista concessa da Dhulia a Box Office India il 20 febbraio 2012.

Hrithik Roshan e l'omosessualità

Hrithik Roshan non è solo il dio greco di Bollywood, un bravo attore e un eccezionale ballerino, ma anche un uomo sensibile, gentile ed intelligente. Felicemente sposato (sigh) da 12 anni e padre di due bambini, l'affascinante Hrithik è molto apprezzato dalla comunità omosessuale indiana. A seguito di una polemica, scatenatasi una settimana fa, causata da alcune stupefacenti dichiarazioni rilasciate da esponenti politici sul tema dell'omosessualità, Roshan ha diramato un chiaro comunicato, riportato da Faridoon Shahryar nel suo blog, nel quale fra l'altro si legge: 'Discrimination against homosexuals is exactly that — discrimination. And ANY form of discrimination is WRONG. It’s taken us hundreds of years to evolve as a society and realise how ridiculous and preposterous discrimination against race/caste is. How many more years is it going to take us to be mature enough and learn to accept individual sexual inclination? Perhaps the starting point is to understand that homosexuality is NOT a matter of choice. (...) Being gay is NOT a disease we need to fear! (...) Any society that does not offer freedom to human beings to live as they are, to pursue their dreams, to express themselves as part of the human race is basically a society still in the clutches of the dark ages'.

Prey by the Ganges - Hemant Kumar

Recensione del romanzo Prey by the Ganges di Hemant Kumar edito da Wisdom Tree. The Times of India

New Delhi World Book Fair 2012

Chiude oggi la 20ma edizione della New Delhi World Book Fair inaugurata il 25 febbraio. Per saperne di più: clicca qui. La sezione denominata Point of view: an international rights exhibition of books on Indian cinema (Towards hundred years of Indian cinema) prevedeva anche un festival di film tratti da opere letterarie, Literature that walks, talks and sings, il cui cartellone includeva fra gli altri Sahib Bibi Aur Ghulam, Umrao Jaan (1981), Devdas (1936), nonchè titoli di Satyajit Ray e di Shyam Benegal.

Le prime del 9 marzo: Kahaani

Dopo No one killed Jessica e l'esplosivo The dirty picture, per celebrare la festa della donna Vidya Balan torna ad incantarci con un nuovo film tutto al femminile, Kahaani. Il trailer è talmente bello da indurci a perdonare il precedente passo falso del regista Sujoy Ghosh (Aladin). La colonna sonora segna una decisa svolta nella carriera del duo Vishal-Shekhar: lo testimoniano gli ottimi Aami Shotti Bolchi e Piya Tu Kaahe Rootha Re. Altra gradita sorpresa: l'inclusione del brano patriotico Ekla Chalo Re, composto nel 1905 dal premio Nobel Rabindranath Tagore e molto apprezzato da Gandhi. In Kahaani ad interpretarlo è nientemeno che il leggendario Amitabh Bachchan, che non si limita a recitarlo ma lo canta davvero (d'altronde Dio può tutto). E cosa aggiungere riguardo a Vidya, la più talentuosa giovane attrice indiana? Che l'adoriamo in ogni sua performance. Ecco una spiritosa intervista concessa da Vidya ad uno sbalordito, fortunatissimo fan grazie a The Times of India. Sito ufficiale di Kahaani.