31 ottobre 2019

Javed Akhtar a Roma

Il 28 ottobre 2019, alle ore 18.00, presso l'Ambasciata Indiana a Roma, Javed Akhtar ha presentato In altre parole, altri mondi, la raccolta delle sue poesie pubblicata da Besa Editrice, che pubblicizza così il volume: 'In altre parole, altri mondi è la prima opera di Javed Akhtar, autore di culto del subcontinente indiano, pubblicata in traduzione italiana. In queste poesie, partendo da interrogativi all’apparenza quotidiani, persino semplici, Akhtar accompagna il lettore sulla “scacchiera della vita”, dove siamo tutti vincitori e perdenti, divisi dal dilemma dell’appartenenza e della contestazione, che sia a una comunità, una religione, una città, un ideale o un sentimento. L’amore che inganna e confonde, consola e salva; le piaghe della nostra società, con la sua povertà non solo materiale; i conflitti su grande e piccola scala: sono queste le “caselle” che compongono la scacchiera poetica di Akhtar, dove si rincorrono memorie dell’infanzia e ci si ritrova a essere grandi e fuori posto, o viceversa giganti in un mondo troppo piccolo. La raccolta è composta da 45 poesie, tradotte dall’urdu e dall’inglese da Clara Nubile, che firma anche l’introduzione al volume'. Aggiornamento del 21 dicembre 2019: intervista concessa da Javed Akhtar a Il Dubbio.


How Japan discovered Rajinikanth and Bollywood

Magnifiche le locandine giapponesi di pellicole indiane pubblicate oggi da Film Companion in questo articolo.

30 ottobre 2019

Saaho: recensione

[Blog] Avevo letto le recensioni indiane negative, ma sinceramente non mi aspettavo un film così scadente. L'immagine pubblica di Prabhas mi piace. Sembra un uomo amabile e perbene. Il fantasmagorico successo riscontrato dai due capitoli di Baahubali non ha scalfito il senso della realtà dell'attore. Però accettare il ruolo di Saaho, il protagonista di questa pellicola, è stata una decisione incauta. Non ricordo un solo dettaglio positivo di Saaho, salvo forse il colpo di scena prima dell'intervallo. Film lunghissimo, noiosissimo, dalla trama pasticciata e incomprensibile, dalle tonalità inutilmente fosche, dalla sceneggiatura che, più che raccontare, si limita a sputare eventi come capita, dalla regia sbronza, dal ritmo singhiozzante, dalle interpretazioni piatte.

28 ottobre 2019

Roman holiday for Aishwarya Rai after Diwali bash?

Mid-Day pubblica oggi un articolo nel quale annuncia che Aishwarya Rai e Abhishek Bachchan sono in partenza questa sera per Roma: 'Aishwarya, Abhishek and daughter Aaradhya will leave for Rome tonight. The doting husband has planned a week-long holiday, which will be a mix of business and pleasure. Aishwarya has an event lined up in the Italian capital on October 30 to mark her 20-year association with a Swiss watch brand. It will be a dual celebration as the brand officials have arranged a special birthday gala for her, with Abhishek and Aaradhya in attendance. After that, the trio will explore Rome and possibly the Vatican City over the next three days. He has already zeroed in on an exotic venue where they will ring in Ash's birthday on the night of October 31'.

My next guest needs no introduction: Shah Rukh Khan

Shah Rukh Khan ha partecipato al programma My next guest needs no introduction condotto da David Letterman. The Telegraph pubblica oggi un resoconto, nel quale si legge: 'He’s learning to cook Italian, and we catch a glimpse of the superstar slogging away in the kitchen for Letterman and his crew. He admits that since he’s just starting out, he can make only three things - aglio e olio, pepper chicken and risotto'.

Khandaani Shafakhana: recensione

[Blog] Il soggetto di Khandaani Shafakhana è pari, per capacità di sbalordirmi, a quello di Ek Ladki Ko Dekha Toh Aisa Laga. Pur non vantando un cast di stelle - con l'esclusione di Sonakshi Sinha -, KS rimane nell'ambito del cinema di intrattenimento, ma tratta un tema delicato e insolito: le disfunzioni sessuali maschili. Come se non bastasse, la protagonista assoluta della storia è una ragazza nubile di Amritsar, Baby, che si ritrova, suo malgrado, a dover curare questi disturbi, per poi scoprire - scandalo degli scandali - che la professione l'appassiona. KS è risultato un flop gigantesco al botteghino: gli spettatori indiani, anche nelle megalopoli, hanno girato talmente al largo dalla pellicola da cambiare residenza.

25 ottobre 2019

Batla House: recensione

[Blog] Batla House è stato distribuito nelle sale indiane il 15 agosto 2019, festa dell'indipendenza, insieme a Mission Mangal. Al botteghino BH non ha incassato quanto MM ma si è difeso bene. La critica locale lo ha bocciato per tre ragioni: per come viene raccontata la storia - ispirata ad un tragico fatto realmente accaduto -, sia per il contenuto che per la forma; per la retorica nazionalista; per la performance di John Abraham. Confesso che BH non mi è dispiaciuto.

23 ottobre 2019

Mission Mangal: recensione

[Blog] Tratto da una strabiliante storia vera, infarcito di licenze cinematografiche - molte inverosimili -, semplificato sino al delirio, spruzzato di retorica nazionalista, eppure gradevole, caldo, eccitante. Akshay Kumar è affascinante, Vidya Balan amabilissima, Vikram Gokhale divino. Massiccia presenza femminile nel cast. I personaggi sono stereotipati ma la sceneggiatura tenta lodevolmente di accordare loro profondità. Il processo di formazione che li coinvolge riguarda la sfera professionale, anche se nel privato qualcosa si muove, purtroppo non in modo raffinato.

22 ottobre 2019

Roam Rome Mein al Mumbai International Film Festival 2019

Roam Rome Mein è stato proiettato oggi al Mumbai International Film Festival alla presenza della regista Tannishtha Chatterjee e dell'attore Nawazuddin Siddiqui. Recensione di Shorted.


What it takes to play the monster in a Ramsay horror film

Film Companion oggi ha pubblicato un articolo dedicato ad Ajay Agarwal, attore che ha interpretato diversi horror diretti dai Ramsay.

18 ottobre 2019

Soft Power - The Rise of South Indian Male Babe

Vi segnalo l'articolo, pubblicato oggi da Open, dedicato al successo nazionale (e internazionale) che stanno registrando i nuovi volti maschili delle cinematografie del Sud dell'India.

17 ottobre 2019

Malaal: recensione

[Blog] Film incenerito quando non ostentatamente ignorato dalla critica. Così brutto? Non proprio. Malaal racconta la solita storia d'amore fra e per adolescenti, con tutte le semplificazioni del genere, però da un punto di vista tecnico è apprezzabile. La fotografia, i set e le scenografie regalano alla pellicola una marcia in più. Regia e montaggio sono accettabili. La narrazione tiene, anche se alcuni dettagli si potevano irrobustire. La punizione finale è moralistica e troppo melodrammatica. I due giovani attori esordienti a mio parere se la cavano e senza darsi troppe arie.

15 ottobre 2019

Manju Warrier: A Film Doesn't Become Appealing Just Because It Is Female-Oriented

Film Companion pubblica oggi una lunga intervista concessa da Manju Warrier.

Arjun Patiala: recensione

[Blog] E' sempre un peccato constatare quanto un film con potenzialità interessanti stenti a decollare e finisca col deludere su più fronti. Arjun Patiala parte bene, con il tono ironico giusto per una commedia scoppiettante e insolita. Purtroppo si sgonfia troppo presto. La sceneggiatura, pur con diverse idee divertenti, è debole e incerta. I personaggi sono freddi. Le loro interazioni si capovolgono in maniera repentina e inspiegabile. Qualche battuta è simpatica ma insufficiente per imporre un ritmo consono alla pellicola, la cui trama diviene tristemente vacua col procedere della narrazione. AP tenta una parodia del masala, e in minima parte ci riesce anche, ma difetta in robustezza per centrare l'obiettivo.

14 ottobre 2019

100 Iconic Bollywood Costumes

Rediff oggi pubblica un succoso estratto dal volume 100 Iconic Bollywood Costumes, di Sujata Assomull e Aparna Ram. Lustriamoci gli occhi.

The Manoj Bajpai you never knew

Brunch ieri ha pubblicato un'insolita intervista, molto intima, concessa da Manoj Bajpai.

12 ottobre 2019

Biriyaani vince all'Asiatica Film Festival 2019

Biriyaani, il film in lingua malayalam diretto da Sajin Baabu, ha vinto il premio Netpac all'Asiatica Film Festival 2019 con la seguente motivazione: "Per l'ambiziosa rappresentazione delle problematiche sociali, religiose e politiche dell'India, narrate attraverso lo sguardo e il cuore di una donna che intraprende un viaggio dalla miseria ad un'intima illuminazione'.

11 ottobre 2019

Rishi Kapoor e Neetu Singh in vacanza in Italia

Rishi Kapoor e Neetu Singh sono proprio innamorati del nostro Paese. La coppia è tornata in Italia, e in questi giorni è stata avvistata a Napoli e a Positano. Clicca qui.


Mahesh Babu in vacanza in Italia

Mahesh Babu nei giorni scorsi si è concesso una breve vacanza in Italia, a Milano e sul lago di Como. Clicca qui.

Kabir Singh: recensione

[Blog] Sono giorni che penso alla recensione di questo film. Kabir Singh suscita emozioni contrastanti. Temo di essere troppo severa, anche per ragioni estranee alla pellicola, e temo di non esserlo. Ho affrontato KS con scarso interesse, con un bagaglio di pregiudizi, e con la prospettiva di un'incazzatura colossale. Alla prima visione, lo trovo estremamente noioso, ripetitivo, vacuo. A parte Shahid Kapoor, non salvo nulla, e mi sembra eccessivo il polverone sollevato da un prodotto così modesto. Passano i giorni. Rimugino un po'. Alla seconda visione, decido di non lasciarmi distrarre dalla prepotenza del protagonista, Kabir, o influenzare dalle polemiche. Uno sceneggiatore è libero di scrivere la storia che preferisce, anche una storia che non mi piace. Conta com'è fatto un film, come racconta e non cosa racconta.

7 ottobre 2019

Adil Hussain in Star Trek: Discovery stagione 3

Adil Hussain è nel cast di Star Trek: Discovery stagione 3 e non potrei essere più felice. Trailer. Aggiornamento del 12 novembre 2019: How Adil Hussain became a part of Star Trek: Discovery, The Times of India. Aggiornamento del 15 novembre 2019: Actor Adil Hussain on starring in 'Star Trek: Discovery', Hollywood and more, The Hindu.

5 ottobre 2019

Kabir Bedi ne Il Pendolo

In attesa di una conferma ufficiale circa la partecipazione di Kabir Bedi ad un reality italiano, vi segnalo che l'attore indiano è stato scritturato per Il Pendolo, film diretto da Aureliano Amadei, la cui storia si svolge fra l'Italia, la Grecia e l'India. Il 15 ottobre si effettueranno alcune riprese a Brindisi, ma non è chiaro se Kabir Bedi sarà presente oppure no.

Roam Rome Mein alla Festa del Cinema di Roma 2019

[BlogRoam Rome Mein, il film girato a Roma dall'attrice Tannishtha Chatterjee, al suo debutto alla regia, verrà proiettato alla Festa del Cinema di Roma il 15 ottobre 2019 alle ore 21.00 presso La Casa del Cinema. Nel cast, oltre a Tannishtha, compaiono Nawazuddin Siddiqui, Valentina Corti, Pamela Villoresi, Urbano Barberini, Francesco Apolloni e Andrea Scarduzio. La troupe era in Italia la scorsa estate per effettuare le riprese. La prima mondiale di RRM è in programma oggi al Busan International Film Festival.

4 ottobre 2019

Vincenzo Bocciarelli nel film Professor Dinkan

Vi segnalo l'intervista concessa dall'attore Vincenzo Bocciarelli ad Affari Italiani e pubblicata oggi. Bocciarelli dichiara di essere stato scritturato per il film in lingua malayalam Professor Dinkan diretto da Ramachandra Babu: 'Sono stato scelto fra migliaia di attori in tutto il mondo per girare una saga, Professor Dinkan 3D, prima abbiamo girato a Bangkok, qualche settimana fa, poi andremo in India, è una produzione indiana, Dileep è il protagonista, il più grande attore indiano. È un’esperienza straordinaria per me'.

3 ottobre 2019

Chanakya: locandina e trailer

A fine agosto vi avevo segnalato le riprese a Como e a Milano (clicca qui) di Chanakya, film in lingua telugu diretto da Thiru e interpretato da Gopichand. Oggi vi propongo la locandina e il trailer. Chanakya verrà distribuito nelle sale il prossimo 5 ottobre.

2 ottobre 2019

Yajamana: recensione

[Blog] Una pellicola di intrattenimento puro che sventaglia tutte le astuzie, tutti i cliché, pregi e difetti del masala tradizionale, croce e delizia di noi appassionati di cinema indiano. Yajamana non è brillante, ma è abbastanza curato - ad esempio, nell'allestimento dei set e nella gestione delle comparse -, e confesso che alla prima visione mi ha piuttosto divertita. La storia è ruspante, il protagonista amabile, il torreggiante attore che lo interpreta - Challenging Star Darshan - è carismatico, l'antagonista non delude. La narrazione è articolata, per il genere, e coinvolge. Nella trama trovano spazio anche argomenti seri come le contraffazioni alimentari e lo strapotere delle grandi aziende ai danni delle microimprese familiari.