30 aprile 2012

Nawazuddin Siddiqui: Could he be the next Irrfan Khan?

Nawazuddin Siddiqui - Chittagong
Al Festival di Cannes 2012 verranno proiettate ben due pellicole interpretate da lui (Miss Lovely e Gangs of Wasseypur: clicca qui), ma chi è Nawazuddin Siddiqi? La sua filmografia è molto interessante, e spazia da camei a ruoli decisamente più consistenti in titoli importanti quali Sarfarosh, Black friday, Munna Bhai M.B.B.S., Dev D, Firaaq, New York, Peepli (live), Patang, Dekh Indian Circus, Paan Singh Tomar, Kahaani, Chittagong, e l'attesissimo Talaash. E a proposito del nuovo film di Reema Kagti, nella lunga intervista concessa da Nawazuddin ad Aseem Chhabra, pubblicata oggi da Rediff, leggiamo: 'What can I tell you about Talaash? We are not supposed to talk about it. But it was really good working with Aamir (Khan). There is an anecdote though. I had done a scene with Aamir in Sarfarosh, but he had forgotten about it. While shooting a scene in Talaash, he suddenly asked me whether we had worked together before. Of course he knew about my work in Peepli (live). So I told him that I had performed in a small scene with him in Sarfarosh. Aamir was really happy. And he told the entire unit, "Nawaz's first film work was with me". It felt good'.

A conversation with Prasenjit Chatterjee

Prasenjit Chatterjee - Dosar
Ammettiamolo: il cast di Shanghai è di quelli da perderci il sonno. Abhay Deol, Kalki Koechlin, Emraan Hashmi e la superstar bengali Prasenjit Chatterjee insieme sul grande schermo costituiscono una golosità per veri appassionati di cinema indiano. Vi segnaliamo questa interessante intervista concessa da Prasenjit a The New York Times, e pubblicata il 28 aprile 2012.

Inside Indian Television

Venerdì 4 maggio 2012, alle ore 20.00, Discovery Channel India manderà in onda Inside Indian Television, il programma che ripercorre la storia della televisione indiana. Meno di vent'anni fa in India vi era un solo canale televisivo in funzione quattro ore al giorno. Oggi se ne contano più di 500 con trasmissioni no stop. IIT, prodotto da Red Chillies Entertainment, ospiterà diverse celebrità, fra cui Shah Rukh Khan, Ekta Kapoor, Kamal Haasan, Anupam Kher. Nell'area del sito di Discovery Channel dedicata a IIT, oltre a poter visionare il promo, si legge: '...  Inside  Indian Television is a narration of that story which is as epic and enthralling as this country itself, giving a glimpse of all its facets from its economics to its cultural influence to its emotional bond with an audience of a billion'.

Chi c'è dietro al successo di Vicky Donor?

Vicky Donor è il piccolo film di successo di cui tutti parlano in questo periodo (trailer). Distribuito il 20 aprile, la pellicola tratta con garbo e leggerezza il tema delle donazioni di sperma. Ma chi sono gli artefici di Vicky Donor? Il 28 aprile 2012 Box Office India ce li ha presentati in tre interviste separate. Partiamo dal regista, Shoojit Sircar: 'One day, Juhi (la sceneggiatrice) called me and said she had a script on sperm donation, and asked me if I was interested. (...) I thought, if a woman had thought up an idea like that, it would have to be a great story'. Il mitico sceneggiatore Salim Khan ha voluto incontrare Shoojit e: '... he loved the film and gave us his Filmfare award and said that after a long time he has seen such a good film. He also asked me to pass it on to someone else, if I liked their film. Salim saab watched the film not as a regular movie-goer would but from a script writer’s point of view and was very happy with our writer Juhi Chaturvedi’s work'. Ma ecco le dichiarazioni di Juhi Chaturvedi: 'I was very clear that I didn’t want the film to be cheap or with sleazy jokes. Shoojit agreed. There is a very thin line between vulgarity and humour, and it was tough toeing it. See, sperm donation a very touchy concept and only couples who don’t have kids know what it feels like. I had to respect those sentiments'. Vi segnaliamo infine l'intervista concessa da John Abraham, orgoglioso produttore di VD.

Shah Rukh Khan: Stardust maggio 2012

La foto del giorno - La copertina del numero di maggio 2012 di Stardust è dedicata a Shah Rukh Khan.

I primi 100 anni di Zohra Sehgal 3: il ritorno

La foto del giorno - Impossibile resistere alla verve di Zohra Sehgal. Ammiratela nell'intervista video raccolta da CNN-IBN. La conversazione è in parte in hindi, ma merita comunque di essere seguita: Zohra è scatenatissima!

29 aprile 2012

Promoting Indian cinema

Aseem Chhabra, prendendo spunto dalla notizia della manciata di titoli indiani in cartellone al Festival di Cannes 2012, ha pubblicato ieri sulle colonne di Ahmedabad Mirror un'interessante - e scoraggiante - analisi della percezione dei critici stranieri nei riguardi dei film indiani proiettati nelle rassegne internazionali. Qualche stralcio: 'Film programmers are obviously noticing new Indian cinema. (...) But once the Indian films reach the festivals, they get lost in the clutter of productions with Hollywood and European stars. (...) Getting a film shown at a major international festival is an important achievement, but it is only part of the victory. Finding a good publicity team — and that can be expensive — who will promote the film, reach the right set of critics, who will then review the film, is sometimes a bigger challenge. And convincing American critics to appreciate Indian cinema, is the ultimate challenge. (...) And so a little advice to Kashyap (...), Vasan Bala and Ashim Ahluwalia (...). Your films will not have much impact unless you get the reluctant and overworked critics to attend the screenings. And talk to the critics, giving them a perspective of where the new Indian films are headed, and why they need to discover a part of world cinema they are not exposed to'. Sempre nello stesso articolo, leggiamo un paragrafo a dir poco sconcertante in relazione alla prima mondiale di Udaan, due anni fa, nella sezione Un certain regard a Cannes: 'Veteran film critic Roger Ebert wrote a brief review that was marked by his odd observations: “It’s well-made, involving, but  (to my eyes at least) not particularly Indian. This story could have been set anywhere; it doesn’t depend on location.” And he added another very strange sentence: “Perhaps when I say the film isn’t especially ‘Indian’ I am expecting something more exotic.”'. (Inspiriamo, espiriamo, contiamo sino a 100...).

Zohra Segal: Fatty - Kiran Segal

In occasione dei primi cento anni di Zohra Sehgal, Niyogi Books pubblica Zohra Segal: Fatty, una biografia redatta dalla figlia Kiran Segal. Fatty è l'affettuoso soprannome scelto da Kiran per la madre, da sempre attenta al proprio peso. Il volume contiene numerose fotografie che ripercorrono la rocambolesca vita di Zohra, ed è stato presentato durante la festa di compleanno dell'attrice. Il cognome Sehgal è stato volutamente modificato in Segal.

Bollywood a Smash

La puntata della serie televisiva americana Smash in onda questa sera sul canale Mya/Mediaset Premium contiene una sfrenata sequenza coreografica ispirata a Bollywood: video.

Rekha nel parlamento indiano

La splendida attrice Rekha e l'amatissimo campione di cricket Sachin Tendulkar negli ultimi giorni hanno attirato l'attenzione dei media a causa del loro ingresso nella Rajya Sabha, una delle due camere che compongono il parlamento indiano (l'altra è la Lok Sabha) (*). Come previsto dalla costituzione, dodici membri della Rajya Sabha vengono nominati direttamente dal presidente dell'Unione, su proposta del primo ministro e del ministro degli interni, a riconoscimento dei loro meriti nei campi dell'arte, della letteratura, della scienza e delle attività sociali. Tendulkar, 39 anni, è il primo sportivo a ricevere questo onore. Quanto a Bollywood, nella RS sono già presenti Javed Akhtar, Jaya Bachchan, Hema Malini e la leggendaria Lata Mangeshkar. Ma non tutti sono favorevoli a questi titoli onorifici: Sachin? Rekha? RS seats are not national awards. The Times of India
(*) Abbiamo considerato le due camere di genere femminile, sperando di non aver commesso un errore.

Bollywood gets back its favourite backdrop: Kashmir

Vi segnaliamo l'articolo Bollywood gets back its favourite backdrop as peace returns to Kashmir, pubblicato il 28 aprile 2012 da The Economic Times. Il cinema indiano torna a girare sequenze da sogno nel paradisiaco Kashmir, grazie anche alla favorevole politica fiscale adottata dal governo locale. Karan Johar lo scorso inverno ha filmato alcune scene incluse in Student of the year. Cinque troupe sono attese per l'estate. Sembra che Salman Khan abbia dichiarato l'intenzione di girare in Kashmir alcune sequenze per Dabangg 2. E, naturalmente, i benefici effetti sul cineturismo non si faranno attendere.

B-town actors make a splash in Hollywood

Aishwarya Rai - La Pantera Rosa 2
Hindustan Times il 27 aprile 2012, nell'articolo B-town actors make a splash in Hollywood, ha fatto il punto della situazione circa la presenza di divi bollywoodiani in produzioni internazionali. Scopriamo così che Anil Kapoor è stato contattato da Anand Tucker per il ruolo da protagonista nella trasposizione cinematografica delle vicende dell'investigatore Vish Puri (vedi la recensione di Diana del romanzo Vish Puri e il caso della domestica scomparsa). Bipasha Basu, Atul Kulkarni e Abhay Deol sono nel cast di Singularity, il nuovo film di Roland Joffé (trailer), dramma storico girato in parte in India. Singularity verrà presentato a Cannes, nel corso di eventi collaterali al festival. Ma rinfreschiamoci la memoria con questo video: Kabir Bedi in Agente 007 - Octopussy: operazione piovra.

Mira Nair: Lahore is Delhi 50 years ago

Il 16 aprile 2012 The Times of India ha pubblicato alcune dichiarazioni rilasciate da Mira Nair a proposito della sua recente esperienza a Lahore. La regista ha girato per quattro giorni nella magnifica città pachistana alcune scene chiave del nuovo film tratto dal romanzo Il fondamentalista riluttante di Mohsin Hamid. Attualmente Mira è a Mumbai, ospite della famiglia di Shabana Azmi, per occuparsi della post produzione. La regista non perde occasione di lodare il collega Shimit Amin, assoldato per il montaggio: 'He's total magic. And so egoless. He's definitely making a film for me. I guess I'm lucky to get the right people on board'.

Le prime del 4 maggio: Jannat 2

La casa di produzione Vishesh Films torna ad incendiare il botteghino con Jannat 2, sequel del fortunato Jannat del 2008, sempre diretto da Kunal Deshmukh. J2 è un crime thriller imperniato sul tema del giro illegale di armi. A giudicare dal trailer, Jannat 2 sembrerebbe migliore del primo capitolo, e l'accoppiata maschile dei sex symbol Emraan Hashmi-Randeep Hooda toglie il fiato (non riusciamo proprio a ricordare nessun altro del cast). Prepariamoci adeguatamente all'orgia gustandoci ancora una volta l'intervista video concessa da Randeep Hooda a Bollywood Hungama. La colonna sonora è composta da Pritam.

Le prime del 4 maggio: Fatso!

Fatso! è una commedia diretta dal talentuoso Rajat Kapoor e presentata nel circuito dei festival internazionali, ma in seguito colpevolmente dimenticata. Nel cast Gul Panag e un'inedita versione extra large di Ranvir Shorey. Ecco il divertente trailer.

Randeep Hooda: niente baci da Emraan Hashmi

Randeep Hooda - Jannat 2
Non sarà la foto del giorno, ma, in un mondo di eterni adolescenti, un *Uomo* è un esemplare raro, e si merita dunque tutta la nostra attenzione. Vi proponiamo un'imperdibile intervista video concessa dal magnifico Randeep Hooda a Bollywood Hungama. Randeep atterra schiere di ammiratrici con il suo sensualissimo timbro di voce, il sorriso letale, lo sguardo tenebroso. E, per citare la nostra Caterina, Jannat 2, con Randeep e Emraan Hashmi nel cast, si preannuncia la pellicola più ormonale del 2012...

28 aprile 2012

Prasenjit Chatterjee: I want to act till the day I die

Prasenjit Chatterjee - Shanghai
Prasenjit Chatterjee è la superstar riconosciuta del cinema in lingua bengali. Il formidabile attore ha interpretato un numero impressionante di pellicole, sia commerciali che d'autore, ed è stato insignito del prestigioso National Film Award per Dosar. Prasenjit è nel cast di Shanghai, il nuovo attesissimo lavoro di Dibakar Banerjee. In questa intervista concessa a Rediff e pubblicata il 26 aprile 2012, l'attore fra l'altro dichiara di essersi ispirato al regista Shekhar Kapur per il suo ruolo in Shanghai. Quanto alle differenze fra Bollywood e il cinema bengali: 'I think they are very similar now. Bollywood used to be too starry, and now it's very arty and there is a generation change. People say this generation is not focused, but I say that is complete nonsense. I am very friendly with this generation. This generation is very friendly, open, and frank'.

India! Danza Poesia Musica

A Milano, presso il Teatro Trebbo di via De Amicis n. 17, il 31 maggio 2012 alle ore 21 Apsaras mette in scena lo spettacolo India! Danza Poesia Musica. I proventi della serata saranno devoluti a Pyari Onlus, l'organizzazione che opera in India in sostegno dei bambini di strada e delle vittime di abusi e schiavitù. Per informazioni e prenotazioni contattare lo 02.58105512. Il prezzo del biglietto è di 10 euro. Sito ufficiale di Apsaras. Sito ufficiale di Pyari Onlus. (Ringraziamo Vanna per la segnalazione).

L'India ama la Vespa

La mitica Vespa torna, dopo 13 anni, alla conquista del mercato indiano con un modello concepito appositamente per i consumatori del subcontinente. Zigwheels propone in questo articolo il video di lancio dello scooter: il brano di sottofondo non poteva che essere 50 Special dei Lùnapop... Secondo Il Giornale, si prevede nel 2012 una vendita di 50.000 esemplari. Il target di consumatori è quello più elevato, e il prezzo (1.000 euro) è volutamente superiore del 20% a quello dello scooter più caro della concorrenza. Ma in India un altro modello della Piaggio ha conseguito un clamoroso successo: l'Ape, il tipico taxi urbano del subcontinente. Nel 2011 ne sono stati venduti 220.000. L'India e il Sud Est asiatico concorrono al 40% degli attuali ricavi totali del gruppo Piaggio, con la previsione di raggiungere il 50% nel 2014.

Ajay Devgan: Film awards are a sham

L'India è il Paese dei grandi numeri, discorso che vale anche per le cerimonie di assegnazione di premi alla produzione cinematografica. Se escludiamo i prestigiosi National Film Awards, risulta difficile districarsi nella giungla di nomination e premiazioni. Alcune star hanno però deciso ormai da anni di non partecipare a questo genere di eventi: uno su tutti, Aamir Khan. Ma leggiamo le dichiarazioni in proposito rilasciate dallo schivo Ajay Devgan e pubblicate da Hindustan Times il 25 aprile 2012: 'They (gli organizzatori) need maximum number of stars to attend their ceremony, so they call you up and tell you that if you attend their event, they will give you an award. So what is the point of getting an award only if you will attend the show? And if you are unable to make it at the last minute… the chit with the name of the winner changes and another actor gets the trophy. I have lost faith in such ceremonies'. Capito?

Rowdy Rathore: Aa Re Pritam Pyare

Da qualche giorno circola in rete l'adrenalinico video del brano Aa Re Pritam Pyare, composto da Sajid-Wajid e incluso nella colonna sonora dell'attesissimo film Rowdy Rathore, diretto da Prabhu Deva, prodotto da Sanjay Leela Bhansali e da UTV Motion Pictures, e interpretato dalla superstar Akshay Kumar e da Sonakshi Sinha. La pellicola dovrebbe essere distribuita a metà giugno. (Le locandine di RR sono le più belle del 2012, #sapevatelo).

Box office: 20-26 aprile 2012

1 - Vicky Donor (distribuito il 20.04); 2 - Housefull 2 (06.04); 3 - Hate story (20.04); 4 - Bittoo Boss (13.04). Bollywood Hungama

Imaad Shah: I don't need help from Bollywood's dinosaurs

Imaad Shah - Little Zizou
Imaad Shah è il figlio del leggendario Naseeruddin Shah. Il giovane attore e musicista è un tipo che non le manda a dire. Leggete l'intervista concessa a The Times of India e pubblicata il 26 aprile 2012, nella quale fra l'altro Imaad dichiara: 'I am in no way interested in taking help from old people, you know, like the 'dinosaurs' of the film industry - people who are launching their kids. I don't want to take names, but that's generally the scene. You can see a kid who has absolutely no talent in him, but then all these rich, fat guys around him are trying to plot some way in which they are going to save his career. (...) Among actors, I have a lot of friends, of course, but not a lot of them are worth spending much time with, because of their levels of intelligence, very generally speaking'. Imaad è nel cast del nuovo film di Mira Nair tratto da Il fondamentalista riluttante, e della pellicola bengali Tasher Desh (per saperne di più: clicca qui) diretta da Q.

Ranvir Shorey: Our industry is very biased towards the star system

Ranvir Shorey non è fra i volti più noti del cinema indiano, malgrado abbia interpretato pellicole di tutto rispetto, quali ad esempio Khosla Ka Ghosla e Mithya. Ranvir è il marito di Konkona Sen Sharma. Dopo un lunghissimo lasso di tempo, ben due film di Ranvir Shorey vengono distribuiti nelle sale: ieri è toccato a  Life Ki Toh Lag Gayi (che ha raccolto critiche contrastanti), e la prossima settimana toccherà a Fatso. A proposito di quest'ultimo, nell'intervista che vi proponiamo, concessa dall'attore a Box Office India e pubblicata il 25 aprile 2012, Ranvir dichiara: 'While we were preparing for the film, we realised that we could get the fat look only on my stomach and chest but not for my arms, neck and face.  We didn’t want this lopsided look and since the budget didn’t allow for prosthetics, I had to put on weight. (...) But I have decided never to do it again, not even if Francis Ford Coppola were to offer me a role in exchange for putting on 25 kilos!'.

Anil Kapoor: I'm very confident about myself as an actor

Anil Kapoor - Tezz
Tezz è stato distribuito ieri nella sale, e purtroppo sembra che non abbia impressionato nè critica nè pubblico. Vi proponiamo una lunga intervista concessa il 25 aprile 2012 da uno dei protagonisti di Tezz, Anil Kapoor, a Rediff. Vi segnaliamo anche l'intervista video raccolta da BBC a Singapore, in occasione dell'annuncio della location della cerimonia degli IIFA Awards 2012.

Deepika Padukone: Filmfare hindi maggio 2012

La foto del giorno - La copertina del numero di maggio 2012 dell'edizione in lingua hindi di Filmfare è dedicata a Deepika Padukone.

India's independent film database

Long Live Cinema il 24 aprile ha inaugurato il primo database online del cinema indipendente indiano. La motivazione: 'A source of firsthand information and updates about independent cinema being made in all languages and anywhere in India, the database would create a platform for filmmakers to showcase their work to a wider audience and gain access to the possibilities of theatrical release, DVD release or film festival screenings. We hope to bring independent filmmakers from all corners of country under one roof and be a kind of single access point for filmmakers, producers, film festival curators and cinephiles'.

Aamir Khan: Don't like the whole concept of stardom

Vi segnaliamo un affascinante Aamir Khan in conversazione con Faridoon Shahryar di Bollywood Hungama. Video: prima e seconda parte.

27 aprile 2012

I primi 100 anni di Zohra Sehgal 2: la vendetta

La foto del giorno - Beh, non capita tutti i giorni di compiere 100 anni, giusto? Vi offriamo una splendida Zohra Sehgal in versione serial killer, in procinto di giustiziare la torta...

I primi 100 anni di Zohra Sehgal

Questa è davvero la foto del giorno: Zohra Sehgal ha festeggiato oggi a Delhi il suo centesimo compleanno. Zohra nell'ultimo decennio ha regalato camei in diverse pellicole, fra cui Sognando Beckham, Veer-Zaara, Cheeni Kum e Saawariya. La vita di Zohra Sehgal ha del romanzesco: vi invitiamo a leggere la pagina di Wikipedia a lei dedicata. Tutto lo staff di Cinema Hindi augura con affetto a Zohra altri cento (almeno) di questi giorni!

Gattu al Beijing International Film Festival 2012

La seconda edizione del Beijing International Film Festival si svolge a Pechino dal 23 al 28 aprile 2012. In cartellone anche Gattu, di Rajan Khosa, reduce dalla Berlinale 2012 (dove si è guadagnato una menzione speciale della giuria). TrailerSito ufficiale del festival.

Gul Panag: I am celebra il National Award

La foto del giorno - Gul Panag, ex Miss India e talentuosa attrice (purtroppo poco sfruttata), ieri sera ha presenziato al party di celebrazione del National Award conferito ad I am. Gul ha sfoggiato un'inedita acconciatura e, soprattutto, un abitino da diva in forma smagliante (cliccate sull'immagine per ingrandirla). Il proverbiale senso dell'umorismo dell'attrice ci ha divertito in Twitter: 'Avete presente quando indossate un vestito troppo corto, state uscendo con LUI e sperate che LUI non lo noti e non si accigli? Ecco: quello!'. E rivolta all'attore Sanjay Suri: 'Scusami per non averti salutato: ti stavi occupando di Shah Rukh Khan e non volevo farmi travolgere dallo tsunami umano che lo segue :)'. Vi ricordiamo che  il 4 maggio sarà distribuito il nuovo film di Gul, Fatso. Filmi Café

Small films make it big in Bollywood

Hindustan Times il 23 aprile 2012 ha pubblicato l'articolo Small films make it big in Bollywood, dedicato alle pellicole a basso budget che negli ultimi anni hanno sbancato il botteghino. Prima fra tutte, naturalmente, Kahaani: il magnifico thriller di Sujoy Ghosh celebra oggi 50 giorni di programmazione e lo stellare incasso conseguito nel mondo di 104 crore di rupie, a fronte di un costo di 8... (1 crore = 10 milioni). In questi giorni è Vicky Donor a rappresentare nelle sale il gruppo sempre più folto e agguerrito dei piccoli film di successo. VD è un'insolita commedia imperniata sul tema delle donazioni di sperma, diretta da Shoojit Sircar e prodotta da John Abraham, distribuita il 20 aprile (trailer).

Urmila Matondkar: I am celebra il National Award

La foto del giorno - Ammettiamolo: ci manca moltissimo. Urmila Matondkar ha affascinato per anni il pubblico indiano, soprattutto maschile, grazie alla sua stratosferica abilità di danzatrice. Nessuna delle giovani attrici bollywoodiane è in grado di improvvisare sul set formidabili coreografie come Urmila era solita fare, stimolata dal suo regista preferito Ram Gopal Varma. Urmila ha presenziato ieri sera al party di celebrazione del National Award conferito ad I am. Filmi Café

Anusha Rizvi e Mare di papaveri

Il noto scrittore Amitav Ghosh il 23 aprile 2012 ha annunciato nel suo blog la probabile trasposizione cinematografica del romanzo Mare di papaveri, pubblicato in Italia da Neri Pozza editore. Alla sceneggiatura stanno lavorando Anusha Rizvi e il marito Mehmood Farooqi. Anusha ha firmato la regia di Peepli (live): la pellicola, proiettata in prima mondiale al Sundance Film Festival 2010, nel 2011 ha rappresentato l'India agli Oscar. Vi ricordiamo che Amitav Ghosh sarà al XXV Salone Internazionale del Libro che si terrà a Torino dal 10 al 14 maggio 2012.

Shah Rukh Khan: I am celebra il National Award

La foto del giorno - Negli ultimi tempi molto è stato scritto dai media indiani circa il presunto raffreddamento dei rapporti fra Shah Rukh Khan e Juhi Chawla. Ma ieri sera, a smentire il gossip, la presenza di Shah Rukh al party di celebrazione del National Award conferito ad I am. Da destra: il regista Onir, Shah Rukh Khan, Juhi Chawla e Sanjay Suri. Filmi Café. Video di Business of Cinema.

26 aprile 2012

Kahaani - Recensione


[Blog ] Recensione di Kahaani (2012) lo splendido thriller che ha fatto impazzire pubblico e critica. Con Vidya Balan e Parambrata Chatterjee. Un film da non perdere!

Terremoti finanziari - Raghuram G. Rajan

Il 27 marzo 2012 è stato distribuito nelle librerie il saggio Terremoti finanziari di Raghuram G. Rajan, pubblicato da Giulio Einaudi editore. Prefazione di Franco Debenedetti. Area del sito di Einaudi dedicata al volume, nella quale si legge: 'Raghuram Rajan è stato uno dei pochi economisti al mondo ad avvertire la comunità internazionale della crisi imminente prima che si manifestasse, in un momento anzi in cui il paradigma dominante era al suo culmine. In Terremoti finanziari egli mostra come le decisioni individuali che nel complesso hanno causato la crisi finanziaria - decisioni prese dai banchieri, dai governi e dai semplici proprietari di case - erano risposte in sé razionali ma all'interno di un ordine finanziario globale scorretto. Un sistema cioè in cui gli incentivi al rischio erano incredibilmente fuori misura rispetto ai pericoli che tale rischio poneva. Rajan dimostra inoltre come l'accesso disuguale sia all'educazione sia alla tutela della salute negli Stati Uniti ponga noi tutti in grave pericolo; lo stesso si può dire anche per le scelte economiche di Paesi come la Germania, il Giappone e la Cina, che gravano l'America di un fardello non dovuto. A conclusione del libro Rajan delinea le scelte radicali che dobbiamo assolutamente compiere se vogliamo assicurare un'economia globale più stabile al fine di ricreare una prosperità duratura'. Sempre nel sito di Einaudi troviamo una breve presentazione dell'autore: 'Raghuram G. Rajan (1963) insegna Finanza presso la University of Chicago Booth School of Business. Attualmente è consigliere economico del primo ministro dell'India. In passato, inoltre, è stato capo economista del Fondo monetario internazionale. Recentemente è stato segnalato da un'inchiesta dell'«Economist» come «l'economista dalle idee più interessanti per un mondo post-finanziario». Presso Einaudi ha pubblicato (con Luigi Zingales), Salvare il capitalismo dai capitalisti (2004 e 2009) e Terremoti finanziari (2012). Terremoti finanziari ha vinto nel 2010 il «Financial Times» and Goldman Sachs Business Book of the Year Award'. Un estratto di Terremoti finanziari qui. Area del sito di Einaudi dedicata a Salvare il capitalismo dai capitalisti. Inoltre il profilo Twitter di Einaudi ha segnalato un interessante articolo di Gianni Riotta, pubblicato il 21 gennaio 2012 da La Stampa, che riporta alcune dichiarazioni di Rajan, nonchè un video.

Deepika Padukone: Filmfare 9 maggio 2012

La foto del giorno - La copertina del numero del 9 maggio 2012 di Filmfare è dedicata a Deepika Padukone.

Festival di Cannes 2012 - Aggiornamento

[Blog] Abbiamo praticamente riscritto il testo, aggiungendo nuovi titoli, foto, trailer, interviste, eventi.

24 aprile 2012

Why This Kolaveri Di?: video ufficiale

La pellicola tamil 3 pare non abbia incontrato i favori del pubblico, malgrado il tormentone Why This Kolaveri Di? incluso nella colonna sonora. Vi presentiamo il video ufficiale del brano. Caricato in YouTube il 10 aprile 2012, conta ad oggi 743.000 visite. Personalmente preferisco il filmato girato in studio di registrazione - 53.456.000 visite -, anche se le coreografie maschili sono sempre divertenti.

IIFA 2012 a Singapore

Oggi l'annuncio ufficiale: la cerimonia di assegnazione degli International Indian Film Academy  Awards per la produzione del 2011 si terrà a Singapore nel fine settimana 7-9 giugno. Roma dunque è stata bocciata.

Kajol e Ajay Devgan: spot Whirlpool

La foto del giorno - I coniugi Kajol e Ajay Devgan sul set del nuovo spot Whirlpool.

22 aprile 2012

Raja Harishchandra

Raja Harishchandra, diretto da Dadasaheb Phalke, è considerato il primo film indiano della storia. Venne proiettato per la prima volta a Mumbai nel 1913. Vi segnaliamo un utilissimo link che vi consentirà di visionarlo integralmente.

Ashoka - Charles Allen

Recensione del saggio Ashoka di Charles Allen, pubblicato da Little, Brown Book Group. Hindustan Times

Festival di Cannes 2012

Miss Lovely
[Blog] La 65ma edizione del Festival di Cannes si svolgerà dal 16 al 27 maggio 2012. Ad oggi, l'unico titolo indiano in cartellone è Miss Lovely, in concorso nella sezione Un certain regard. Miss Lovely è diretto dal regista indipendente Ashim Ahluwalia, e descrive l'ambiente delle produzioni cinematografiche di B-movies. I protagonisti sono due fratelli che realizzano horror negli anni ottanta. In una vecchia intervista rilasciata nel 2010, Ahluwalia racconta l'originale genesi della pellicola.

Il cinema malayalam dalla A alla Z

Ecco la nuova lista pubblicata da Rediff: Special: The A-Z of Malayalam cinema. Non ci sorprende che l'attore più citato sia la superstar Mohanlal...

Kareena Kapoor: Heroine addiction

Filmfare il 20 aprile 2012 ha pubblicato un'intervista concessa da Kareena Kapoor.

Comics grow up

Nuove segnalazioni da Metropoli d'Asia. Comics grow up è una dettagliata cronaca della manifestazione Comic Con 2012. Jai Arjun Singh ci racconta in modo accattivante lo stato attuale del fumetto in India: meno mitologia, più influenze bollywoodiane. Apoorva Dutt ha pubblicato oggi un'esaustiva recensione del volume The Obliterary Journal - Vol. I. Per saperne di più sul fumetto indiano: clicca qui.

Naseeruddin Shah: An extraordinary gentleman

Naseeruddin Shah - Maximum
Il leggendario Naseeruddin Shah, considerato da gran parte della critica il più talentuoso attore indiano contemporaneo, ha concesso una lunga intervista al quotidiano pachistano The Express Tribune, pubblicata il 15 aprile 2012. Naseeruddin negli ultimi giorni era in Pakistan, a Lahore, sul set del film Zinda Bhaag, di produzione pachistana, diretto da Meenu Gaur e Farjad Nabi. La pellicola tratta il tema dell'immigrazione clandestina.

Priyadarshan presenta Tezz

Il prolifico regista Priyadarshan ripercorre la sua lunghissima carriera, costellata di numerosi successi in diverse cinematografie indiane, e ci presenta l'ultimo nato, Tezz, in distribuzione il prossimo venerdì. Intervista video raccolta da Faridoon Shahryar per Bollywood Hungama: prima, seconda e terza parte.

Tehelka presents The Music Project

Metropoli d'Asia ha segnalato un'encomiabile iniziativa organizzata dal periodico Tehelka: The Music Project. Sappiamo pochissimo della scena musicale indipendente indiana: se escludiamo la classica, musica in India significa principalmente colonne sonore cinematografiche. E' quindi una gradita scoperta visionare i numerosi filmati caricati da più di un anno da Tehelka nel suo canale YouTube ufficiale: ecco la playlist. Nel profilo in Facebook dedicato al progetto si legge: 'The Music Project is a series of video portraits, documenting independent music in the country. The idea is small, intimate, and features a host of artists from a range of genres, aiming to capture a distinctly spontaneous flavor that reveals itself in single takes and live environments. To take musicians outside of studio spaces and to record wholly raw, acoustic, unplugged sounds'. Non ci resta che augurarvi un buon ascolto!

Le prime del 27 aprile: Tezz

Nel 2010 Priyadarshan con lo sfortunato (al botteghino) Aakrosh dimostrò di saperci fare coi film d'azione: regia accurata, tecnicismi deliziosi, inseguimenti spettacolari, ottimo cast, trama non originale ma intelligentemente rielaborata. Ci riprova nel 2012 con Tezz e con Ajay Devgan, affiancato da Anil Kapoor, Boman Irani, Mohanlal e Kangna Ranaut. Trailer.

Le prime del 27 aprile: Life Ki Toh Lag Gayi

Life Ki Toh Lag Gayi è il film drammatico interpretato da Kay Kay Menon e Ranvir Shorey, e diretto dal regista esordiente Rakesh Mehta. Trailer.

Box office: 13-19 aprile 2012

1 - Housefull 2 (distribuito il 06.04); 2 - Bittoo Boss (13.04); 3 - Kahaani (09.03); 4 - Blood money (30.03); 5 - Agent Vinod (23.03). Bollywood Hungama

Sonam Kapoor: People India 4 maggio 2012

La foto del giorno - La copertina del numero del 4 maggio 2012 dell'edizione indiana di People è dedicata a Sonam Kapoor.

18 aprile 2012

Ajay Devgan in Tezz

La macchina promozionale a sostegno di Tezz, in distribuzione il 27 aprile 2012, in questi giorni è in piena attività. Vi segnaliamo l'intervista video concessa dal protagonista del film, Ajay Devgan, a Faridoon Shahryar per Bollywood Hungama.

Il cinema tamil dalla A alla Z

Nayagan
Divertiamoci un po'. Rediff ieri ha pubblicato una lista di irrinunciabili pellicole in lingua tamil, Special: the A to Z of Tamil Cinema. (E circa un mese fa lo stesso sito aveva offerto anche una lista analoga di film hindi).

Que viva el Che Guevara - Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso

Viviamo proprio in un mondo globalizzato. Lo testimonia la recensione di Hindustan Times della versione spagnola dell'italianissimo fumetto Que viva el Che Guevara, di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, pubblicato nel nostro Paese da Edizioni BeccoGiallo.

Mohanlal in Tezz

Mohanlal, superstar e talentuoso attore del cinema in lingua malayam, è il pupillo (con Akshay Kumar) del prolifico regista Priyadarshan. La prossima settimana verrà distribuito Tezz, film d'azione in lingua hindi diretto da Priyadarshan: Mohanlal offre un cameo. Non è la prima volta che la superstar si cimenta con Bollywood: ricordate Company e Aag di Ram Gopal Varma? Curiosamente in tutti e tre i titoli Mohanlal riveste un ruolo da poliziotto e divide la scena con Ajay Devgan. Vi segnaliamo una lunga intervista concessa da Mohanlal a Rediff, nonchè un video di Bollywood Hungama che raccoglie le dichiarazioni dell'attore. E ricordatevi di leggere la magnifica recensione di Caterina di uno dei film più acclamati di Mohanlal: Pranayam.