10 maggio 2012

In focus: VFX segment

Vi segnaliamo un interessante articolo dedicato allo stato attuale della tecnologia indiana nel campo degli effetti visivi o VFX, articolo pubblicato il 5 maggio 2012 da Box Office India. L'analisi è piuttosto dettagliata. Apprendiamo così che il settore è (tanto per cambiare) in rapida evoluzione, sia per quanto riguarda il cinema, che per la televisione e la pubblicità. Sino ad ora le società VFX indiane hanno operato quasi esclusivamente per conto di aziende americane e inglesi, ma grazie alla produzione di film e spot pubblicitari ad alto budget anche nel subcontinente, la domanda è in crescita da parte del mercato interno. Attualmente le aziende del settore sono circa 40, e il loro lavoro costituisce il 10% dell'intera torta di commesse VFX in outsourcing. La percentuale è in aumento per le richieste hollywoodiane. Ad esempio: Prime Focus ha collaborato in Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma, Tron: Legacy, Harry Potter e i Doni della Morte. La pubblicità in India è stata la prima a richiedere uno sviluppo dell'uso di tecnologia VFX, incoraggiata dall'accresciuta popolarità della fantascienza, seguita poi dal cinema, con Bollywood in testa (Ra.One), ma anche con titoli non hindi (Enthiran - tamil, Eega - telugu), malgrado il costo di tale tecnologia, pur economico all'estero, per le produzioni locali sia ancora oneroso. Si registra inoltre che sino ad ora gli effetti visivi sono stati poco sfruttati nell'ambito delle pellicole in 3D. Ovviamente sale il numero degli istituti scolastici che preparano i tecnici del settore.