28 ottobre 2019

Khandaani Shafakhana: recensione

[Blog] Il soggetto di Khandaani Shafakhana è pari, per capacità di sbalordirmi, a quello di Ek Ladki Ko Dekha Toh Aisa Laga. Pur non vantando un cast di stelle - con l'esclusione di Sonakshi Sinha -, KS rimane nell'ambito del cinema di intrattenimento, ma tratta un tema delicato e insolito: le disfunzioni sessuali maschili. Come se non bastasse, la protagonista assoluta della storia è una ragazza nubile di Amritsar, Baby, che si ritrova, suo malgrado, a dover curare questi disturbi, per poi scoprire - scandalo degli scandali - che la professione l'appassiona. KS è risultato un flop gigantesco al botteghino: gli spettatori indiani, anche nelle megalopoli, hanno girato talmente al largo dalla pellicola da cambiare residenza.