11 ottobre 2019

Kabir Singh: recensione

[Blog] Sono giorni che penso alla recensione di questo film. Kabir Singh suscita emozioni contrastanti. Temo di essere troppo severa, anche per ragioni estranee alla pellicola, e temo di non esserlo. Ho affrontato KS con scarso interesse, con un bagaglio di pregiudizi, e con la prospettiva di un'incazzatura colossale. Alla prima visione, lo trovo estremamente noioso, ripetitivo, vacuo. A parte Shahid Kapoor, non salvo nulla, e mi sembra eccessivo il polverone sollevato da un prodotto così modesto. Passano i giorni. Rimugino un po'. Alla seconda visione, decido di non lasciarmi distrarre dalla prepotenza del protagonista, Kabir, o influenzare dalle polemiche. Uno sceneggiatore è libero di scrivere la storia che preferisce, anche una storia che non mi piace. Conta com'è fatto un film, come racconta e non cosa racconta.