24 settembre 2019

Kavaludaari: recensione

[Blog] Un giallo che sconfina nel noir e che è anche una tragica storia di formazione. I tre personaggi principali sopportano un bagaglio di insoddisfazioni personali e professionali, lutti familiari, dipendenze, difficoltà finanziarie, rimorso. E sono consumati da un'ossessione che intreccia i loro destini. Il prezzo per soddisfarla verrà pagato con la perdita dell'innocenza e con la vita. Ma Kavaludaari è anche una storia positiva di quotidianità affrontata con leggerezza, di obiettivi faticosamente raggiunti, di riscatto, di amicizia, e forse di amore.